Mediterraneo frontiera di pace

Bari 19-23 Febbraio 2020

Una rete di preghiera per il Mediterraneo

Una rete di preghiera per il Mediterraneo

In vista dell’evento “Mediterraneo, frontiera di pace”, il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, ha chiesto “un accompagnamento orante, silenzioso, ma non nascosto” a tutte le madri superiore dei monasteri italiani. E loro hanno risposto, assicurando la preghiera personale e comunitaria, ma anche contribuendo alla fase preparatoria con riflessioni scritte.  Diverse le comunità di religiose, in Italia e nei Paesi che si affacciano sul Mare Nostrum, che hanno raccolto l’appello del card. Bassetti a sostenere “i vescovi chiamati a riflettere e a discernere i segni dei tempi”. Tra queste, le monache agostiniane di Pennabilli (Rn), nella diocesi di San Marino-Montefeltro, che hanno realizzato un quaderno con i contributi di varie realtà monastiche di vita contemplativa.

  • #Bari2020: un anno dopo

    L’incontro "Mediterraneo frontiera di pace", sottolinea il Cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della CEI, è stato “la prima tappa, l’inizio di un cammino che era necessario intraprendere, per dare la nostra risposta col Vangelo ai problemi della Chiesa, alle nostre Chiese e alla società di oggi”.

    Leggi di più...

  • #Bari2020, un impegno che continua

    "Durante la crisi sanitaria, abbiamo continuato a lavorare per il prosieguo di questa esperienza", racconta il presidente della CEI.

    Leggi di più...

  • Nel Mediterraneo frutti da maturare

    A dieci mesi dall'evento di #Bari2020, mons. Raspanti, vicepresidente della CEI, traccia un bilancio e indica alcune prospettive concrete.

    Leggi di più...